Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Carte d'identità - informazioni

 

Carte d'identità - informazioni

    

CARTA IDENTITA’ ELETTRONICA (C.I.E)

 

Dal febbraio 2020 questo Consolato rilascia esclusivamente la Carta d’Identità Elettronica (C.I.E.).

La nuova Carta di identità Elettronica è un documento multifunzionale: attesta l’identità del cittadino, è un documento di viaggio, riporta il codice fiscale e si può utilizzare per richiedere un’identità sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) con cui accedere ai Servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni Italiane.

La nuova Carta di identità elettronica si può richiedere, previo appuntamento, tramite la piattaforma PRENOTA ON LINE, alla scadenza della propria Carta d’identità (o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento).
La CIE potrà essere rilasciata esclusivamente ai cittadini Italiani regolarmente residenti nella propria circoscrizione consolare, che siano già registrati nello schedario consolare e i cui dati anagrafici siano già presenti nella banca dati A.I.R.E (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero).

La CIE non è  rilasciata a vista il giorno dell’appuntamento ma viene prodotta dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato di Roma e successivamente spedita, a mezzo posta, presso l’indirizzo di residenza (o recapito) dichiarato dal richiedente.

REQUISITI OBBLIGATORI PER RICHIEDERE LA CIE:

Ai fini dell’emissione della CIE è indispensabile che il richiedente:

  • sia iscritto all’AIRE e il suo nominativo inserito nell’apposito applicativo da parte del comune italiano di riferimento;
  • abbia l’atto di nascita trascritto in Italia, in quanto gli estremi della trascrizione devono essere riportati sulla CIE;
  • abbia il Codice Fiscale validato da parte dell’Agenzia delle Entrate e del comune italiano di riferimento. Per chi non è in possesso del Codice fiscale sarà cura di questo Consolato Generale richiederlo d'ufficio;
  • abbia aggiornato la sua posizione negli schedari consolari nel caso di cambio d’indirizzo, variazione dello stato civile o nascita di figli. In questo casi si dovrà prendere contatto con i servizi competenti (aire o stato civile) prima di richiedere un appuntamento per la carta d’identità.

 

VALIDITA’ DELLA CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA

La validità della CIE varia a seconda all’età del titolare:

- 3 anni per minori di età inferiore a 3 anni;
- 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
- 10 anni per i maggiorenni.

MODALITA’ DI RICHIESTA

Per richiedere il rilascio della carta d'identità elettronica è necessario prenotare un appuntamento individuale e nominale per ciascun richiedente (inclusi i minori che, si ricorda, dovranno essere presenti il giorno dell'appuntamento) utilizzando la piattaforma Prenota Online. NON è possibile effettuare prenotazioni multiple.

Se Lei e' un Utente già registrato per i servizi su Prenota on line (per es. ha già effettuato un account per la prenotazione al Servizio Passaporti) dovrà cliccare sulla casella "login utente già registrato" ed immettere le sue credenziali

User name: il suo indirizzo email

Password: quella che ha ricevuto dal sistema all'atto della registrazione

Accederà cosi' all'agenda degli appuntamenti e potrà selezionare una data per l'appuntamento presso il Consolato Generale

Se Lei è un Nuovo Utente dovrà prima procedere alla registrazione sul portale della prenotazione on line per i servizi consolari cliccando su “Registrazione nuovo utente”. Una volta ricevuta la password dovrà rientrare sul sistema di prenotazione come utente già registrato ed inserendo le sue credenziali potrà accedere all’agenda degli appuntamenti e selezionare una data per l'appuntamento presso il Consolato Generale.

Prima di accedere al calendario del servizio CIE e scegliere la prima data utile, è necessario compilare i campi obbligatori (contrassegnati con *) del formulario proposto dal sistema.

Si prega di inserire i DATI RELATIVI ALL’INTESTATARIO del documento richiesto, se diversi dall’utente registrato.

Per le donne coniugate: inserire le generalità anagrafiche da nubile. Sulla Carta d’identità elettronica non è indicato lo stato civile del titolare e, per le donne coniugate, NON può essere indicato il nome del coniuge.

Dal momento della richiesta alla data fissata per l’appuntamento trascorrono almeno 15 giorni, necessari per consentire all’ufficio consolare di effettuare il controllo dei dati anagrafici, risolvere eventuali disallineamenti e verificare che non sussistano cause ostative al rilascio del documento. 

ATTENZIONE: Nel caso in cui, a seguito delle verifiche, emergessero elementi ostativi al rilascio della CIE, sarà cura di questo Consolato informarne l'interessato anche ai fini della cancellazione dell’appuntamento.

La presenza del richiedente e/o del titolare della carta richiesta è obbligatoria.

Il giorno dell’appuntamento in Consolato  saranno acquisiti i dati biometrici e verrà validato il dossier.



DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER LA C.I.E

-          Una fototessera a norma biometrica;

-          Documento di attribuzione del codice fiscale;

-          Documento di riconoscimento (anche se scaduto) o due testimoni;

-          Atto di assenso dell’altro genitore nel caso in cui il richiedente abbia figli minori di 18 anni (a prescindere dallo stato civile del richiedente);

-          Atto di assenso di entrambi genitori nel caso in cui il richiedente sia un minore di 18 anni;

-          Prova del pagamento, effettuato almeno 10 giorni prima dell’appuntamento, tramite bonifico bancario di:

  • euro 21,95 in caso di primo rilascio CIE o rinnovo;
  • euro 27,11 in caso di duplicato per furto,  smarrimento o deterioramento di CIE ancora in corso di validità.

(per le modalità e i dati bancari clicca qui)

 

CONSEGNA DELLA CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA

La CIE viene prodotta dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e successivamente spedita, a mezzo posta, presso l’indirizzo di residenza (o recapito) dichiarato dal richiedente. In caso di mancata consegna per indirizzo errato, è prevista una giacenza di 30 giorni presso l’ufficio postale locale. Al termine di questo periodo il plico viene restituito al Consolato Generale per ulteriori tentativi di consegna.

Attenzione: onde evitare il mancato recapito si raccomanda alle donne coniugate di aggiungere sulla cassetta della posta anche il loro cognome.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


55