Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Patrizia Paterlini-Bréchot oncologa italiana candidata all’European Inventor Award 2019

Data:

17/06/2019


Patrizia Paterlini-Bréchot oncologa italiana candidata all’European Inventor Award 2019

Tra i 15 finalisti della categoria ricerca per il premio “European Inventor Award 2019”, uno dei premi più prestigiosi per l’innovazione, c’è anche una scienziata italiana: l’oncologa Patrizia Paterlini Bréchot, docente di Biologia cellulare e molecolare all’universtità Descartes di Parigi e direttrice di un gruppo di ricerca dell’Inserm (Institut national de la santé et de la recherche medicale).

Pioniera nell’individuazione di tumori tramite test del sangue, Patrizia Paterlini ha sviluppato una tecnica rapida, non invasiva e altamente sensibile in grado di rilevare una singola cellula cancerogena molto prima che il tumore raggiunga una dimensione tale da essere “visibile” con Pet, Tac e risonanza magnetica, con largo anticipo rispetto alla normale diagnosi.

Il premio cui aspira l'inventrice italiana sarà consegnato a Vienna il 20 giugno e tutti coloro che fossero interessati potranno votare online per il candidato desiderato a questo link https://popular-prize.epo.org/i/i/patrizia-paterlini-brechot-it/#inventor-patrizia-paterlini-brchot-it).

La visione di Paterlini-Bréchot per il futuro è che il test brevettato ISET diventi routine e incorporato nei normali controlli, a beneficio del largo pubblico.

Per maggiori informazioni, visitare i seguenti link:

https://www.epo.org/learning-events/european-inventor/finalists/2019/paterlini-brechot.html?fbclid=IwAR2oQyBChaSxgj8Uz7YAafowYvzDE_PdpGdIL_QXgupzwKhTdeJVvb0xae4 

http://new.ecostampa.it/imm2pdf/Video.aspx?&imgatt=9WKYLB&imganno=2019&imgkey=C1VBQ359NCZVKO

https://www.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=qAjjar4CUKI


905