Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

FAQ Passaporti

 

FAQ Passaporti

 faq                           FAQ Passaporti 


(1) CHE COS’È IL PASSAPORTO BIOMETRICO?
A partire dal 26 ottobre 2006 il passaporto biometrico ha sostituito i precedenti modelli di passaporto ordinario. Esso utilizza moderne tecnologie, quali la stampa anticontraffazione ed un microprocessore contenente i dati del titolare e dell’autorità che lo ha rilasciato, che offrono standard elevati di sicurezza. L'obbligo di inserimento delle impronte digitali nel passaporto è stato disposto dalla normativa europea, in particolare dal Regolamento (CE) n. 2252 del 2004 (come modificato dal Regolamento (CE) n. 444/2009), che ne ha fissato l'avvio al 29 giugno 2009.


(2) QUANTO COSTA IL RILASCIO DI UN PASSAPORTO BIOMETRICO?
Il costo del passaporto biometrico è 116 Euro, e corrisponde al costo del libretto (42.50 euro) cui si aggiunge un contributo amministrativo di 73,50 euro da pagare al momento del rilascio del passaporto ordinario (incluso il rilascio a favore di minori). Nel caso in cui venga riconosciuta l’urgenza, il rilascio richiede un contributo di ulteriori 50 euro.



(3) DEVO VIAGGIARE ALL’INTERNO DELL’AREA SHENGEN: HO BISOGNO DI UN PASSAPORTO?
No, per viaggiare all’interno dell’Area Schengen il passaporto non necessario. Per la circolazione nell’Area Schengen basta avere una Carta di Identità in corso di validità, o documento equipollente.


(4) A CHI MI DEVO RIVOLGERE PER RICHIEDERE IL PASSAPORTO BIOMETRICO?
Per ottenere il rilascio del passaporto biometrico, i cittadini italiani residenti all’estero devono recarsi di persona in Consolato - PREVIA LA RICHIESTA DI UN APPUNTAMENTO (da ottenere collegandosi al sistema di prenotazione online 1 Appuntamento = 1 Passaporto, oppure telefonando, nel caso in cui non si riuscisse a prenotare on-line,  esclusivamente al numero 01 4430 4767 dal lunedi' al venerdi', dalle ore 13:30 alle ore 15:30)
- per la presentazione della documentazione e la rilevazione dei dati biometrici (firma, foto e impronte digitali). Solo per i minori di anni 12, non è necessario recarsi in Consolato non essendo necessaria la rilevazione delle impronte (richiesta postale – vedere sotto). I cittadini residenti in Italia devo rivolgersi alla Questura di residenza.


(5) POSSO RINNOVARE IL MIO PASSAPORTO IN ITALIA?
Si, i cittadini italiani residenti all’estero possono chiedere il rilascio/rinnovo del passaporto presso un qualsiasi ufficio emittente in Italia (Questura/Commissariati): in tali casi l’ufficio emittente dovra’ acquisire la delega da parte del Consolato competente per residenza.

 

(6) COME RICHIEDERE UN APPUNTAMENTO IN CONSOLATO PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO?
L’appuntamento per il rilascio del passaporto deve essere richiesto esclusivamente tramite il servizio PRENOTA ON LINE (da ottenere collegandosi al sistema di prenotazione online 1 Appuntamento = 1 Passaporto, oppure telefonando, nel caso in cui non si riuscisse a prenotare on-line,  esclusivamente al numero 01 4430 4767 dal lunedi' al venerdi', dalle ore 13:30 alle ore 15:30). Qualora, per qualsiasi motivo, non fosse possibile rispettare un appuntamento preso, si sarà grati di provvedere ad annullarlo attraverso lo stesso sistema di prenotazione on line o ad informare il prima possibile il Consolato inviando una e-mail a informazioni.parigi@esteri.it. Una tale segnalazione permetterà di riassegnare l’appuntamento ad un altro connazionale, rendendo il servizio più efficiente ed accessibile per tutti.

(7) POSSO EVITARE DI VENIRE IN CONSOLATO PER IL RILASCIO DEL PASSAPORTO?
No, la presenza dell’interessato è necessaria: il passaporto biometrico richiede infatti la firma e la apposizione delle impronte da parte dello stesso.


(8) È POSSIBILE CHIEDERE IL RILASCIO DEL PASSAPORTO ESCLUSIVAMENTE VIA POSTA?
No, con la sola eccezione dei minori di 12 anni - per i quali non è richiesta la apposizione delle impronte digitali - Per tutti gli altri richiedenti si rende necessaria la presenza fisica nel Consolato.

(9) Quanto tempo ci vuole per avere un passaporto?
Il rilascio del passaporto avviene il giorno stesso dell’appuntamento, una volta verificata la completezza della documentazione e in assenza di motivi ostativi.


(10) HO BISOGNO DEL PASSAPORTO CON ASSOLUTA NECESSITA’ ED URGENZA MA NON CI SONO APPUNTAMENTI DISPONIBILI PRIMA DELLA MIA PARTENZA: COME FARE?
In caso di assoluta necessità ed urgenza, si invitano i cittadini residenti nella circoscrizione consolare a contattare il settore passaporti  via  mail (passaporti.parigi@esteri.it) avendo cura di segnalare nell’oggetto il motivo dell’urgenza. L'urgenza deve essere giustificata da GRAVI MOTIVI FAMILIARI O DA IMPROROGABILI NECESSITA’ DI LAVORO, comprovati da certificato medico o simile o da richiesta su carta intestata del datore di lavoro. Non sono considerate come prove i soli biglietti aerei. Occorrerà pagare, oltre al normale costo del passaporto, anche i diritti d'urgenza.


(11) HO UN FIGLIO/A MINORE: HA BISOGNO DI UN PASSAPORTO PERSONALE?
Si, Il Decreto Legge n. 135/2009 ha stabilito l’obbligo del passaporto individuale anche per i minorenni, non è più possibile iscrivere i minori sul passaporto dei genitori. Tutti i componenti del nucleo familiare, anche se minori, devono pertanto essere muniti di un documento di viaggio individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d’identità valida per l’espatrio.
La validità temporale del passaporto per i minori é differenziata in base all’età: 3 anni per i minori da zero a tre anni e 5 anni per i minori da tre a diciotto anni
Per i minori di 12 anni non è necessaria la rilevazione delle impronte e pertanto – solo per loro - la domanda di passaporto può anche essere presentata anche via posta.



(12) HO UN FIGLIO/A MINORE: CHE COS'E' L'ATTO DI ASSENSO?
L'assenso è una dichiarazione formale redatta socondo l'apposito modello (vedere sezione “Modulistica”) che, per i cittadini dell'U.E., non necessita dell'autenticazione della firma, purchè accompagnata dalla fotocopia di un documento di riconoscimento dove sia visibile la fotografia, i dati personali e la firma del titolare.


(13) SONO SEPARATO/DIVORZIATO E NON RIESCO AD OTTENERE L’ATTO DI ASSENSO DELL’ALTRO GENITORE:COME FARE?
Nel caso di genitori separati o divorziati - che non siano in grado di produrre l'assenso prescritto – è prevista la  facoltà di rivolgere istanza al Console Generale di emanazione dell'apposita autorizzazione. L’autorizzazione, emanata dal Console in funzione di Giudice Tutelare, sostituisce agli effetti di legge l’atto di assenso (nel caso in cui i figli minori siano residenti in Italia occorrerà rivolgersi al Tribunale per i minorenni  competente per il luogo di residenza )

modulo istanza - consultare la sezione Modulistica

 

14) HO UN FIGLIO MINORE DI ANNI 14 CHE DEVE VIAGGARE NON ACCOMPAGNATO DAI GENITORI : COSA DEVO FARE ?
Occorre presentare in Consolato una dichiarazione di accompagnamento (http://www.consparigi.esteri.it/consolato_parigi/it/i_servizi/per_i_cittadini/documenti-di-viaggio/accompagno.html)
I genitori possono richiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore oppure, in alternativa, che tali dati siano riportati in una separata attestazione che verrà stampata e rilasciata dall’Ufficio consolare. Nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto sarà rilasciata unicamente l’attestazione

 

(15) COSA FARE IN CASO DI SMARRIMENTO O FURTO DEL PASSAPORTO?
In caso di furto o smarrimento del passaporto, il cittadino italiano residente all’estero deve presentare denuncia presso le Autorità locali e rivolgersi al Consolato per ottenere un altro documento. In caso di urgenza, puo’ inviare copia della denuncia per mail a passaporti.parigi@esteri.it avendo cura di comunicare sin nell’oggetto l’avvenuto furto o smarrimento e l’urgenza di ottenere un altro documento di viaggio .


(16) SONO UN TURISTA SPROVVISTO DI ALTRI DOCUMENTI E DEVO RIENTRARE IN ITALIA, COME FARE?
In caso di furto o smarrimento del passaporto, il cittadino italiano che si trova in Francia temporaneamente e deve fare rientro in Italia può chiedere l’emissione di un documento temporaneo d’emergenza “ETD”.
Maggiori informazioni: http://www.consparigi.esteri.it/consolato_parigi/it/i_servizi/per_i_cittadini/documenti-di-viaggio/etd.html



 ultimo aggiornamento pagina il 13/05/2019

 

 



 


189