Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Assistenza

 

Assistenza

 

GUIDA CONSOLARE - SITO DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI

ASSISTENZA SOCIALE

In quanto cittadini dell’Unione Europea i cittadini italiani stabilmente residenti in Francia hanno diritto di beneficiare di tutte le forme di assistenza sociale in egual misura dei cittadini francesi.

Maggiori informazioni possono essere richieste all’Ufficio Affari Sociali sociale.parigi@esteri.it

L’Ufficio svolge anche:

-  Interventi di assistenza diretta a cittadini italiani residenti e non residenti

- Assistenza a viaggiatori, turisti e cittadini in stato di necessità (a seguito di furti di denaro, documenti, carte bancarie, etc)

 

PRESTITI

Il Consolato puo’ erogare prestiti con promessa di restituzione a cittadini temporaneamente presenti nella circoscrizione e in stato di necessità, senza possibilità di aiuto da parte di parenti e genitori.

Si tratta di prestiti caratterizzati dalla temporaneità del soggiorno e dall’eccezionalità.

 

SUSSIDIO

Il Consolato Generale può erogare un sussidio una tantum al connazionale residente iscritto all'A.I.R.E., che si trovi in precarie temporanee condizioni economiche. Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:

  • attestazione del proprio nucleo familiare;
  • documento di identità italiano in corso di validità;
  • ultima dichiarazione dei redditi (Avis d’imposition) e documentazione comprovante il reddito del nucleo familiare (Fiche de Paye, RMI, ASSEDIC, etc);
  • documentazione inerente ogni tipo di aiuto "sociale" concesso dall’Autorità francese;
  • attestazione comprovante l’eventuale condizione di invalidità
  • Altri eventuali documenti che potrebbero essere richiesti dall’Ufficio competente se ritenuto necessario

 


TUTELE e CURATELE


Il ″Tribunal d’Instance″ francese può pronunciare, per casi di incapacità fisica o mentale, una misura di tutela o curatela a protezione di cittadini italiani residenti in Francia e nominare un tutore.

Il Consolato Generale fornisce al tribunale, a richiesta, una traduzione delle principali norme previste dalla legislazione italiana.

Per avere valore in Italia, la sentenza del tribunale francese dovrà essere annotata sui registri dello stato civile del Comune italiano competente. Il Consolato Generale deve sempre essere informato delle misure di protezione.

Per informazioni: sociale.parigi@esteri.it



DENUNCE - QUERELE DIRETTE AI TRIBUNALI ITALIANI
 

È possibile, tramite il Consolato Generale, inoltrare denunce - querele ai Tribunali italiani. Il testo della denuncia deve contenere i dati anagrafici del denunciante, l’esposizione dei fatti e l’indicazione, se conosciuta, della/e persona/e che si intende denunciare. L’apposito servizio consolare provvede all’autentica della firma (per il costo consultare la pagina tariffe consolari) e alla trasmissione dell’atto in Italia. Per informazioni: sociale.parigi@esteri.it

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


33