Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cittadinanza per discendenza (cittadini non francesi)

 

Cittadinanza per discendenza (cittadini non francesi)


Le condizioni richieste per tale riconoscimento sono da un lato dimostrazione della discendenza dall'avo italiano emigrato e dall'altro la prova dell'assenza di interruzioni nella trasmissione della cittadinanza.

L'istanza deve essere presentata dall’interessato all'Ufficio cittadinanza previo appuntamento da concordare via mail solo quando in possesso di tutta la sottostante documentazione in originale.

 

DOCUMENTI DA PRESENTARE il giorno dell’appuntamento

AVO nato in Italia

  • atto integrale di nascita rilasciato dal Comune italiano
  • atto di matrimonio
  • atto di decesso
  • dichiarazione rilasciata dalle competenti Autorita’ dello Stato estero di residenza attestante che l’avo italiano a suo tempo emigrato dall’ Italia non acquisto’ la cittadinanza dello Stato estero di emigrazione anteriormente alla nascita dell’ascendente dell’interessato. In caso di naturalizzazione, nella dichiarazione deve essere indicata la data della naturalizzazione. Per maggiori informazioni sulle Autorità competenti si invita a consultare il sito web del Consolato italiano del Paese di emigrazione.

 

 

ATTENZIONE: se l’avo italiano si è naturalizzato straniero prima della nascita o durante la minore età del discendente successivo, si è interrotta la trasmissione della cittadinanza. Non si ha quindi diritto al riconoscimento della cittadinanza italiana [cfr. artt 8 e 12 Legge n.555/1912)
 
La donna italiana trasmette la cittadinanza solo dopo il 01/01/1948.

 

Per ognuno dei DISCENDENTI fino al richiedente

  • atto di nascita
  • atto di matrimonio
  • atto di decesso (se deceduto)

 

I suddetti documenti dovranno essere accompagnati da traduzione e/o legalizzazione/apostille secondo quanto previsto per il rispettivo Paese (si invita a consultare il sito web del Consolato italiano competente).

SI PRECISA AD OGNI BUON FINE CHE I RICHIEDENTI PROVENIENTI DA STATI EXTRA SCHENGEN DOVRANNO ESSERE IN POSSESSO DI REGOLARE PERMESSO DI SOGGIORNO FRANCESE DI DURATA NON INFERIORE AI 2 ANNI.

NOTA BENE:

  • TUTTI I DOCUMENTI DEVONO ESSERE PRESENTATI IN ORIGINALE e non vengono restituiti
  • L’Ufficio Cittadinanza si riserva di richiedere ulteriore documentazione qualora gli elementi a disposizione fossero ritenuti insufficienti per una corretta valutazione dell’istanza di cittadinanza.

  • La ricerca della documentazione è esclusivo onere del richiedente.

  • Il procedimento per l’accertamento del possesso della cittadinanza italiana sarà concluso entro 730 giorni, così come stabilito dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 33 del 17/01/2014, in G.U. n. 64 del 18/03/2014.

 

COSTI

A decorrere dall’8 luglio 2014 tutte le istanze di riconoscimento della cittadinanza italiana di persona maggiorenne sono soggette al pagamento di una percezione consolare per il trattamento della domanda di 300 Euro. Il pagamento di diritti consolari dovrà essere effettuato con bonifico bancario sul conto corrente intestato a questo Consolato Generale d’Italia:

IBAN: FR76 3047 8000 0102 8019 3800 117      BIC: MONTFRPPXXX

Nella causale del bonifico dovrà essere precisamente indicato: “Nome Cognome Cittadinanza”.

Si precisa che trattasi di un contributo di carattere obbligatorio richiesto dalla legge per la trattazione della pratica che non implica in alcun modo l’esito positivo del procedimento.

30/11/2022


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


194