Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Documentazione per il rilascio del passaporto a maggiorenni

 

Documentazione per il rilascio del passaporto a maggiorenni

ATTENZIONE

Per richiedere il passaporto presso il Consolato Generale di Parigi è necessario essere in regola con l’iscrizione all’AIRE. Chi non è ancora iscritto, perché precedentemente residente in Italia, oppure chi è iscritto presso un altro Ufficio consolare, perché già residente all’estero ma in altra circoscrizione consolare, deve iscriversi/aggiornare la propria posizione anagrafica CON ANTICIPO RISPETTO AL GIORNO DELL’APPUNTAMENTO per l’emissione del passaporto tramite il portale FAST IT raggiungibile al link https://serviziconsolarionline.esteri.it. Per maggiori informazioni sull’AIRE clicca qui. Il portale FAST-IT segnalerà all’utente quando la richiesta di iscrizione/aggiornamento è stata accettata: lo stato della pratica passerà a “trasmessa al Comune/definita”.

Anche in caso di variazione del proprio indirizzo di residenza, si dovrà effettuare l’aggiornamento dell’indirizzo CON ANTICIPO RISPETTO AL GIORNO DELL’APPUNTAMENTO per l’emissione del passaporto tramite il portale FAST IT raggiungibile al link  https://serviziconsolarionline.esteri.it. Per maggiori informazioni clicca qui. Il portale FAST-IT segnalerà all’utente quando la richiesta di aggiornamento è stata accettata: lo stato della pratica passerà a “definita”.

APPUNTAMENTO

La prenotazione dell’appuntamento per il rilascio del passaporto avviene attraverso Prenot@mi. Il sistema consente di richiedere un appuntamento (selezionando “prenotazione singola”) oppure due appuntamenti (selezionando “prenotazione multipla”). Nel campo “note” si potranno specificare i nominativi delle persone per cui si prenota l’appuntamento.

Per ulteriori approfondimenti sul sistema Prenot@mi si consiglia di consultare la sezione dedicata.

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PER IL RILASCIO DI PASSAPORTO A CITTADINI MAGGIORENNI

Per il rilascio di un nuovo passaporto (il rinnovo non è più possibile) in favore di cittadini italiani maggiorenni occorre presentarsi di persona negli uffici del Consolato Generale previo appuntamento (da ottenere collegandosi a Prenot@mi).

La documentazione da presentare IN FORMATO CARTACEO il giorno dell'appuntamento è la seguente:

  • formulario di domanda di rilascio del passaporto compilato in tutti i campi (stampa formulario);
  • due fotografie recenti, uguali, frontali e a colori su sfondo chiaro (vedi caratteristiche);
  • documento di identità: passaporto scaduto o in scadenza e carta d'identità, se posseduta;
  • documento giustificativo della residenza recente (non più vecchio di tre mesi - bolletta luce, gas, telefono, avis d'imposition, ecc.);
  • se il richiedente ha figli minorenni, per richiedere il proprio passaporto, in aggiunta ai documenti sopra indicati, deve presentare anche una dichiarazione di assenso dell’altro genitore (che cosa è l'atto di assenso?). Ciò vale per tutti i richiedenti che hanno figli minorenni, anche se separati, divorziati o mai sposati.

Attenzione! Se ad es. la/il richiedente ha 2 figli con due partner diversi, occorrono 2 atti di assenso, ciascuno firmato dall’altro genitore. Qualora la nascita del figlio/i minorenne/i non sia mai stata fatta registrare in Italia, bisognerà presentare anche l’atto di nascita per verificare la paternità e la maternità del/i minore/i. In ogni caso, si ricorda che la registrazione della nascita è obbligatoria (visita la sezione “nascita”).

Se l’altro genitore che firma l’atto di assenso è:

- cittadino UE, insieme all’atto di assenso firmato è sufficiente presentare la fotocopia di un suo documento di riconoscimento in corso di validità, dove siano visibili firma, generalità e fotografia del titolare;

- cittadino di un Paesi extra-europeo, la firma sull’atto di assenso deve essere fatta autenticare. L’autentica della firma può essere effettuata in Consolato oppure presso una Mairie o un Commissariato di polizia francese (oppure presso una Questura se l’altro genitore si trova in Italia o presso una Rappresentanza diplomatico-consolare italiana se l’altro genitore si trova all’estero in un’altra circoscrizione consolare).

Nel caso di genitori che non siano in grado di produrre l'assenso prescritto è prevista la facoltà di rivolgere istanza al Console Generale per l’emanazione del decreto autorizzativo. Tale procedura può essere svolta presso questo Consolato Generale soltanto se i minori sono residenti in questa circoscrizione consolare (stampa modulo istanza).

  • ricevuta di avvenuto bonifico bancario o postale di Euro 116, da eseguirsi con anticipo di almeno 10 giorni lavorativi rispetto alla data dell'appuntamento, tenuto conto dei tempi di accredito bonifico da parte del sistema bancario e al fine di permettere a questa Amministrazione di effettuare i necessari controlli.

Se non è possibile effettuare il bonifico con l’anticipo richiesto (ad esempio in caso di appuntamento preso in una data molto ravvicinata), si prega di non effettuare il bonifico: il pagamento del passaporto dovrà essere fatto IN CONTANTI direttamente in Consolato il giorno dell’appuntamento.


Le coordinate del conto corrente bancario intestato a questo Consolato Generale d’Italia sono:

IBAN: FR76 3047 8000 0102 8019 3800 117 BIC: MONTFRPPXXX

Nella causale del bonifico dovrà essere indicato “passaporto” e il nome e cognome del richiedente.

In assenza di motivi ostativi (quali segnalazioni amministrative, ecc) e se la documentazione presentata allo sportello è completa, il passaporto verrà rilasciato al richiedente il giorno dell'appuntamento.

 

AVVERTENZA

In occasione del rilascio del passaporto, il Consolato verificherà che i dati riguardanti il richiedente e il suo nucleo familiare siano aggiornati e non siano intervenute variazioni relative all’indirizzo, allo stato civile (matrimonio, divorzio), alla nascita di figli, ecc. Ove necessario, il Consolato provvederà a richiedere ulteriore documentazione al fine di regolarizzare la posizione anagrafica del richiedente e/o dei suoi familiari conviventi.

 

 

Ultimo aggiornamento pagina il 20/05/2022

 

 


199