Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CAP Paris - Coordinamento delle Associazioni di Professionisti Italiani a Parigi

 

CAP Paris - Coordinamento delle Associazioni di Professionisti Italiani a Parigi

Cap Paris – Coordinamento delle Associazioni di Professionisti Italiani a Parigi

 

CAP Paris – Coordinamento delle Associazioni di Professionisti Italiani a Parigi” è un’associazione nata il 19 febbraio 2019 su iniziativa del COMITES (Comitato degli italiani all’estero) in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia, sotto l’egida dell’Ambasciata d’Italia in Francia e con il sostegno della Direzione Generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Il Coordinamento CAP Paris raggruppa dieci Associazioni espressione della nuova immigrazione italiana, che contano più di 1600 iscritti e che si stima siano rappresentative di oltre tremila professionisti italiani residenti nella regione parigina. Esso mira a recensire gli italiani che si sono trasferiti in Ile-de-France per motivi lavorativi al fine di accrescerne la visibilità in ambito professionale, scientifico e culturale. Inoltre, con il supporto del COMITES, intende creare una nuova sinergia con gli esponenti dell’immigrazione tradizionale, valorizzando le loro storie di successo e il prestigio da questi acquisito e creando occasioni di scambio e di collaborazione.

Il CAP Paris è stato presentato ufficialmente il 9 dicembre 2019 presso l’Ambasciata d’Italia in Francia, in presenza dell’Ambasciatrice Teresa Castaldo, del Direttore Generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie Luigi Vignali, della Console Generale Emilia Gatto e del Presidente del Comites Vincenzo Cirillo.

I principali obiettivi del CAP Paris riguardano:

  • la recensione degli italiani della “nuova mobilità” nella circoscrizione;

  • la ricognizione dell’apporto degli italiani della nuova mobilità in settori chiave in Francia, come la ricerca, la medicina, la cultura, la moda, l’enogastronomia e in altri;

  • la promozione della comunità di professionisti italiani in Francia;

  • la valorizzazione dell’Italia attraverso la messa in luce del proprio sistema accademico tramite le università di provenienza dei professionisti;

  • l’incoraggiamento del networking tra le associazioni aderenti e tra queste e il rilevante associazionismo locale;

  • la creazione di occasioni di scambio e di sostegno reciproco tra esponenti della vecchia e nuova mobilità;

  • la creazione di canali di dialogo tra associazioni rappresentate nel Coordinamento e realtà omologhe francesi;

  • la tessitura di contatti con le istituzioni italiane e francesi;

  • la raccolta di contributi propositivi di pensiero destinati alle istanze italiane in campo scientifico, culturale, economico e sociale; in particolare, per quanto concerne la promozione della mobilità dei “cervelli” tra Francia e Italia;

  • l’offerta di attività di mentoring e ricerca stage, soprattutto per la collettività più giovane.

 

  1. I membri fondatori

I membri fondatori del CAP Paris sono le seguenti Associazioni:

  • COMITES di Parigi – membro fondatore onorario;

  • Alumni Bocconi Parigi;

  • Alumni Polimi Parigi (Politecnico di Milano);

  • Alumni Polito Parigi (Politecnico di Torino);

  • Alumni Leonardo Da Vinci Parigi (Liceo Leonardo da Vinci);

  • Alumni SciencesPo – Circolo Italiano;

  • ALL (Associazione Laureati Luiss);

  • DIRE – Donne Italiane Rete Estera;

  • IEP – Italian Executives in Paris;

  • RéCIF – Réseau des Chercheurs Italiens en France;

  • ADIEF – Association des Dirigeants Italiens en France.

 

  1. Le attività e le iniziative del Coordinamento CAP Paris

Il principale obiettivo del Coordinamento è l’attività di networking, con lo scopo di coinvolgere il più ampio numero di beneficiari. A tal proposito, le iniziative che intende promuovere sono le seguenti:

  • networking interno tra i membri delle Associazioni del Coordinamento;

  • networking esterno con interlocutori di interesse tra cui privati, associazioni, imprese e istituzioni italiane e francesi. Al riguardo, ogni Associazione membro del CAP Paris è incoraggiata a sviluppare iniziative in partenariato con i propri omologhi francesi;

  • creazione di Associazioni di Settore: il Coordinamento vuole incoraggiare la creazione di associazioni, consorzi o think tanks che raggruppino professionisti di settore. Tra le idee, la creazione di un’associazione di avvocati e una di medici. A tal fine, su iniziativa del Consolato Generale, sono organizzati incontri periodici con differenti categorie di professionisti italiani e riunioni con studenti universitari e dottorandi temporaneamente residenti nella circoscrizione consolare di Parigi;

  • ampliamento del Progetto Stage-Imprese: il progetto, già avviato dal Consolato Generale e sperimentato grazie al coinvolgimento del Liceo Leonardo da Vinci, è destinato a studenti della rete scolastica d’interesse italiana (Licei internazionali con sezioni italiane OIB e Licei francesi con sezioni ESABAC). In una seconda fase, ci si potrebbe rivolgere ai giovani laureati. Grazie alla rete di contatti creatasi all’interno del Coordinamento CAP Paris, sarà più facile coinvolgere professionisti e imprenditori all’interno del progetto;

  • recensione degli eletti italiani e italo-francesi nelle Mairies della circoscrizione consolare. Esiste attualmente un’Associazione di questo tipo nella comunità portoghese a Parigi. Il networking con questa realtà potrebbe facilitare la circolazione delle informazioni e delle opportunità che si presentano nell’ambito della vita cittadina, a beneficio sia di singoli individui, sia di Associazioni di nuova e vecchia mobilità, per lo sviluppo di progetti sociali, culturali ed economici;

  • creazione di un’agenda degli eventi condivisa tra tutte le Associazioni della Circoscrizione consolare, al fine di rendere le iniziative che ruotano attorno all’Italia più visibili, evitare duplicazioni, incoraggiare eventuali sinergie tra eventi simili e facilitare l’organizzazione degli stessi;

  • organizzazione di giornate di presentazione delle Università italiane per gli studenti - italiani o francesi - della rete scolastica italiana della Circoscrizione consolare. Sulla scia dell’evento di “scouting” proposto dal Consolato Generale nel 2018 e curato dagli uffici di reclutamento di alcune Università italiane di prestigio, il CAP Paris ha organizzato il 28 settembre 2019 la sua prima giornata di presentazione dell’offerta formativa degli Atenei italiani di eccellenza. L’iniziativa si è svolta presso i locali del Consolato Generale e ha visto la partecipazione di Bocconi, Luiss, Iulm, Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Università Ca’ Foscari di Venezia, Università degli Studi di Firenze e Università degli Studi di Padova. In futuro, si intende allargare le presentazioni anche alle opportunità di master internazionali;

  • attività di promozione dei talenti: uno degli obiettivi che si intende perseguire è quello di mettere a disposizione di eventuali “demandeurs” i contatti di potenziali candidati di eccellenza italiani/italofoni per ricoprire cariche in istituzioni, aziende e organizzazioni locali.

 

Per maggiori informazioni, l’indirizzo del sito web del CAP Paris è il seguente: https://www.cap-paris.com/

 

 

 

Ultimo aggiornamento pagina 08/05/2020


984