Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Variazione indirizzo e cambio circoscrizione consolare

L’aggiornamento dell’A.I.R.E. dipende dal cittadino che deve tempestivamente comunicare all’ufficio consolare ogni variazione d’indirizzo, per non rischiare d’incorrere nella cancellazione dall’A.I.R.E. per “irreperibilità presunta”, laddove eventuali comunicazioni inoltrate da questa autorità tornino al mittente per mancanza di valido indirizzo.

Per effettuare le variazioni d’indirizzo è necessario essere registrati sul Portale Fast It

Gli utenti già in possesso di un account Fast it  potranno procedere direttamente alla richiesta di variazione di indirizzo utilizzando il servizio “Comunicare la Variazione della propria Residenza”.

Per coloro che non fossero già in possesso di un account Fast it, è necessario effettuare la registrazione al portale e attivare  il proprio account, richiedendo l’accesso alla propria scheda consolare selezionando “Anagrafe Consolare e AIRE” e poi ” Visualizzare la propria scheda anagrafica”.

Trasmettere unicamente un documento di identità (anche se scaduto o straniero) e attendere la validazione.

Dopo aver ricevuto l’autorizzazione di accesso alla propria scheda anagrafica sarà possibile segnalare la variazione del proprio indirizzo estero (solo per sé stesso oppure per tutto o parte del nucleo familiare visualizzato) utilizzando il servizio “Comunicare la Variazione della propria Residenza”. Per maggiori informazioni è consultabile anche il tutorial on line

DOCUMENTI NECESSARI (da caricare sul portale Fast It dopo aver eseguito la scansione):

  1. fotocopia di passaporto e/o della carta d’identità (In mancanza di documenti italiani, sarà accettato un documento di identità straniero completo di tutte le generalità);
  2. Documento  recente comprovante la residenza degli interessati nella circoscrizione consolare di Parigi (lettera ricevuta per posta a proprio nome dai seguenti Enti: Assurance maladie, Mutuelle, Caf, Banca, Assicurazione, Trésor Public, Pôle Emploie oppure Enti di gestione forniture elettriche, gas, telefono). NON saranno accettati le autocertificazioni e/o le dichiarazioni di “hébergement o contratti di locazione/lavoro/acquisto/assicurazione. Il nuovo indirizzo deve essere chiaramente indicato nel campo del destinatario della lettera (e non solo nel corpo della stessa).
  3. Comunicazione Cambio Residenza ricomprendente tutti i membri del nucleo famigliare per i quali avviene la variazione (generata dal programma, stampata, sottoscritta manualmente e allegata).

 

VARIAZIONE D’INDIRIZZO DA O VERSO ALTRA CIRCOSCRIZIONE CONSOLARE

TRASFERIMENTO DA PARIGI AD ALTRA CIRCOSCRIZIONE CONSOLARE

I cittadini italiani residenti nella circoscrizione consolare di Parigi e regolarmente iscritti all’A.I.R.E. che trasferiscono la propria residenza nel territorio di una diversa circoscrizione consolare devono contattare il Consolato competente per il luogo di nuova residenza e comunicare il proprio indirizzo, effettuando un’iscrizione presso i rispettivi schedari consolari. Sarà quindi cura del Consolato “ricevente” darne comunicazione al Comune A.I.R.E. dell’interessato e al Consolato Generale d’Italia a Parigi.

I cittadini già in possesso di un account Fast It e autorizzati a visualizzare la propria scheda anagrafica, potranno utilizzare il servizio “Comunicare la Variazione della propria Residenza”. Indicando una località di residenza non più compresa nella circoscrizione consolare di Parigi, il programma trasferirà automaticamente l’account Fast It al nuovo Consolato di competenza (si invita a prestare attenta cura nel selezionare la località di residenza nell’apposito campo a tendina).

TRASFERIMENTO DA ALTRA CIRCOSCRIZIONE CONSOLARE A PARIGI

I cittadini residenti in una circoscrizione consolare diversa da quella di Parigi regolarmente iscritti all’A.I.R.E. che trasferiscono la propria residenza nel territorio della circoscrizione consolare di Parigi dovranno richiedere il “Cambio Circoscrizione Consolare”. Per i cittadini non ancora titolari di un account Fast It la procedura è identica a quella della richiesta di iscrizione AIRE ma, al momento della compilazione della domanda si dovrà indicare, nel campo “Località di provenienza”, il Consolato nel quale si era iscritti in precedenza.

I cittadini che hanno già un account Fast It associato ad un altro Consolato dovranno richiedere l’accesso alla propria scheda consolare presso il Consolato di provenienza e quindi richiedere il servizio “Comunicare la variazione della propria residenza” (indicando la nuova località di residenza, il programma trasferirà automaticamente l’account Fast It al Consolato di Parigi)

 

 

Approfondimenti
  • Riferimenti normativi:
    art.4 legge n. 470/1988 "La cancellazione dalle anagrafi degli italiani residenti all'estero viene effettuata:
    a) per iscrizione nell'anagrafe della popolazione residente a seguito di trasferimento dall'estero;
    b) per immigrazione dall'estero in altro comune della Repubblica, segnalata a norma del secondo comma dell'articolo 14 del decreto del Presidente della Repubblica 31 gennaio 1958, n. 136;
    c) per morte, compresa la morte presunta giudizialmente dichiarata;
    d) per irreperibilita' presunta, salvo prova contraria: 1) trascorsi cento anni dalla nascita; 2) dopo due rilevazioni censuarie consecutive concluse con esito negativo; 3) quando risulti inesistente, tanto nel comune di provenienza quanto nell'AIRE, indirizzo all'estero; 4) quando risulti dal ritorno per mancato recapito della cartolina avviso, spedita ai sensi dell'articolo 6 della legge 7 febbraio 1979, n. 40, in occasione delle due ultime consultazioni che si siano tenute con un intervallo non inferiore ad un anno, esclusa l'elezione del Parlamento europeo limitatamente ai cittadini residenti nei Paesi dell'Unione europea nonche' le consultazioni referendarie locali;
    e) per perdita della cittadinanza;
    f) per trasferimento nell'AIRE di altro comune.

    art.6 comma 3 Legge n.470/1988 "3. I cittadini italiani residenti all'estero che cambiano la residenza o l'abitazione devono farne dichiarazione entro novanta giorni all'ufficio consolare nella cui circoscrizione si trova la nuova residenza o la nuova abitazione."